progetto | avvertenze | scrivici | primapagina | forum dei cittadini | rss |

IlLicatese.it - informazione e approfondimento per Licata

dom, 20 agosto


 
>> ricerca avanzata
cerca:

 


-Opera lirica madame Butte..
-BLS2..
-BLS4..

>> tutti i video

 

 

 

l'hosting web fornito da

Aruba.it

 

il progetto 

avvertenze 

collabora con noi 

scrivici 

primapagina 

rss 

archivio/cerca 

forum dei cittadini 

pubblicità 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
notizie locali >> articolo

invia stampa

Il comune informa

di Francesco Morello, 12.07.2013

 

Comunicato stampa n° 212

dell’11 LUGLIO  2013

 

 

 

SOSTEGNO A FAVORE DEL MANTENIMENTO DEL PUNTO NASCITE DI LICATA

 

 

 

Le ragioni per le quali il punto nascite dell’ospedale San Giacomo d’Altopasso di Licata dovrà continuare ad esistere sono state ampiamente esposte da una delegazione del Comune di Licata, nel corso dell’audizione tenutasi questa mattina a Palermo, presso la sesta commissione parlamentare “Sanità”, istituita all’Ars.

 

La delegazione, composta dal Sindaco Angelo Balsamo, dall’assessore comunale alla sanità, Salvatore La Carrubba, dal consigliere Vincenzo Sica, dal direttore sanitario del S. Giacomo d’Altopasso, Angelo Trigona, e dalla presidente della locale sezione del TD – CittadinanzAttiva, Mariagrazia Cimino, è stata ricevuta dalla sesta commissione, presideua Pippo Di Giacomo e dal vice presidente, Enzo Fontana, alla presenza dei deputai regionali Di Mauro, Cracolici e Ferreri, tutti propensi a mantenere il punto nascita del nosocomio licatese e di un altro comune siciliano.

 

All’audizione ha partecipato la dottoressa Murè che ha illustrato le posizioni del governo in materia di chiusura dei punti nascita in Sicilia.

 

Dopo i vari interventi registrati nel corso dell’incontro, il Presidente della Commissione, Di Giacomo, nel concludere ha informato i presenti che la suddetta commissione,  peraltro prima in Italia, ha elaborato dei criteri oggettivi,  legati alle condizioni logistiche, alla distanza da altre strutture adeguatamente attrezzate, alle peculiarità di ogni singola realtà, per l’individuazione delle strutture da mantenere.  Criteri che  non tenendo conto di un  semplice ragionamento legate al solo numero delle nascite registrate in un anno solare,  mirano a mantenere in vita i punti nascita, per la salvaguardia del sacrosanto diritto alla vita dei nascituri e delle mamme. E secondo i criteri che la commissione proporrà all’assemblea regionale di approvare, il punto nascita di Licata rimarrebbe aperto e potenziato. Ragion per cui, il presidente Di Giacomo, ha invitato il rappresentante del governo  a fare chiarezza immediata, senza lasciare nel dubbio le popolazioni  interessate. 

 

Infine, ha, altresì,  invitato il governo regionale ad assegnare  alle strutture in cui c’è carenza di medici tutti quei sanitari che risultino in esubero in altre bisognose,  per una migliore e più efficace distribuzione delle risorse umane e professionali di cui si dispone. 


ANALISI SITUAZIONE

BENI MONUMENTALI ED ARCHEOLOGICI

 

 

La situazione dei principali beni monumentali ed archeologici di Licata è stata al centro dell’attenzione nel corso di un incontro, voluto dall’Amministrazione comunale, tenutosi al Palazzo di Città.

All’incontro, per il Comune hanno partecipato il sindaco Angelo Balsamo, il suo vice, Angelo Cambiano, e gli assessori Chiara Cosentino e Giusy Marotta; mentre per la Sovrintendenza hanno partecipato gli architetti Agrò e Di Franco.

 

Per quanto concerne l’apertura del museo civico e della pinacoteca, si è avuta conferma che già da tempo la Sovrintendenza ha appaltato l’allestimento delle sale e che per ottobre tutto dovrebbe essere pronto.

 

In merito alla riapertura di Castel S. Angelo e della sottostante area archeologica, per renderli nuovamente fruibili al pubblico, è stato evidenziato che  sono necessari interventi di disinfestazione e di rimozione delle sterpaglie,  di manutenzione di alcuni tratti della strada di accesso si due importanti siti, e altro personale per garantire l’apertura per l’intera giornata.  A tal fine, dopo l’incontro l’assessore ai lavori pubblici, Cosentini, ha già effettuato un sopralluogo per riferire al Sindaco sullo stato di fatto e adottare i provvedimenti necessari.

 

Analogo intervento di disinfestazione e diserbo è stato chiesto anche per l’ipogeo dello Stagnone Pontillo.

 

I rappresentanti della Sovrintendenza hanno invitato l’Amministrazione ad attenzionare le bifore chiaramontane dell’ex convento del Carmine, che necessitano d intervento di sistemazione; hanno informato che il FEC (Fondo Edifici di Culto, istituito con legge n° 222/4985, gestito dal Ministero dell’Interno attraverso l’apposita Direzione Centrale) ha finanziato l’intervento di ristrutturazione del tetto della Chiesa di San Francesco, per la cui riapertura è però necessario sollecitare la Curia ad intervenire per un intervento di restauro interno; e, infine, hanno esternato la disponibilità della stessa Sovrintendenza a mettere a disposizione del Comune il materiale didattico e i supporti necessari per la promozione dei siti.

 

L’incontro, proficuamente andato per le lunghe è stato aggiornato a data da destinarsi per la prosecuzione dell’analisi dello stato di fatto dei monumenti sulla cui valorizzazione la città punto per lo sviluppo turistico – culturale.


INCONTRO CON GLI OPERATORI SCOLASTICI

 

 

 

Nella mattinata odierna, il vice sindaco, Angelo Cambiano, e l’assessore alla pubblica istruzione, Giusy Marotta, al Palazzo di Città, su iniziativa dell’Amministrazione comunale,  hanno incontrato i dirigenti degli istituti comprensivi e didattici cittadini, per fare il punto della situazione in vista dell’avvio del nuovo anno scolastico.

 

All’incontro hanno partecipato anche i responsabili amministrativi del settore istruzione del Comune.

 

In particolare, nel corso della riunione, si è parlato di razionalizzazione della spesa, di manutenzione degli impianti, cosa per la quale il Comune ha già disposto il sopralluogo da parte dei  propri tecnici, di refezione scolastica e di altre problematiche riguardante il buon andamento del servizi scolastici, alla luce delle vigenti disposizioni che disciplinano la materia e i rapporti tra l’ente locale e l’istituzione scolastica. 

 


INTERROGAZIONE DEL GRUPPO  PD SULLA RIORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI

 

 

I tre consiglieri del gruppo consiliare del PD, Vincenzo Sica, Tiziana Alesci e Giacomo Burgio, nella mattinata odierna hanno presentato un’interrogazione scritta al Sindaco relativa alle scelte fatte dalla Giunta con deliberazione n° 116 del 4 luglio, in merito alla riorganizzazione dei servizi dei dipartimenti.

 

Pur condividendo l’obiettivo dell’Amministrazione di rafforzare il Corpo di Polizia Municipale “negli ultimi anni ridotto allo stremo   - si legge testualmente  nell’interrogazione – nostro avviso, per incauti ed arbitrari trasferimenti che hanno determinato uno sforzo ed un carico di lavoro maggiore per gli attuali e pochi Agenti n servizio che quotidianamente si spendono per la sicurezza della città”.

 

Dopo avere premesso di comprendere le problematiche e le emergenze affrontate dall’Amministrazione, i tre consiglieri interroganti così testualmente aggiungono:

“Tale determinazione viene ritenuta da questo gruppo un atto unilaterale, in quanto ha determinato una disparità di trattamento del personale; tale presunta riorganizzazione doveva essere determinata e correlata da criteri preventivamente stabiliti, che ancora e ad oggi non risultano chiari.

Tale atto, all’indomani della tornata elettorale, ci sembra più che un atto amministrativo e trasparente e migliorativo del servizio offerto ai cittadini, un’azione favoritiva per alcuni dipendenti e punitiva per altri.

Chiediamo, pertanto, al Sig. Sindaco,. Di rivedere in toto la determinazione di G.M. n° 116 del 4 luglio 2013, portando a conoscenza il Consiglio Comunale tutto, delle reali motivazioni che l’hanno determinata””

 

 

 

[ Dai la tua opinione su questo argomento ]

 

 

 

invia l'articolo via email

versione stampabile

proponi un tuo articolo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

>> tutti gli eventi

 

 

 

iscriviti per essere aggiornato
con IlLicatese.it

 

 

 

 

 

 

 

 

IlLicatese.it - Il portale dei cittadini di Licata
Blog informativo gestito in via indipendente da volontari e gruppi di associazioni nell'area licatese