progetto | avvertenze | scrivici | primapagina | forum dei cittadini | rss |

IlLicatese.it - informazione e approfondimento per Licata

dom, 20 agosto


 
>> ricerca avanzata
cerca:

 


-Opera lirica madame Butte..
-BLS2..
-BLS4..

>> tutti i video

 

 

 

l'hosting web fornito da

Aruba.it

 

il progetto 

avvertenze 

collabora con noi 

scrivici 

primapagina 

rss 

archivio/cerca 

forum dei cittadini 

pubblicità 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
notizie locali >> articolo

invia stampa

Rchiesta di scuse per la comunità gelese

di Filippo Franzone, 30.07.2013

 

COMITATO PER LO SVILUPPO DELL’AREA  GELESE

                                                                        UNIONE DI ASSOCIAZIONI

 

            COMITATO PROMOTORE DELLA PRIMA PROPOSTA DI LEGGE POPOLARE SICILIANA RECANTE “ISTITUZIONE DELLA PROVINCIA REGIONALE DI GELA”

 

 

Gela     29 luglio 2013       

 

                                                                                   Gruppo Parlamentare ARS

                                                                                   “Movimento Cinque Stelle”

                                                                                  

                                                                                                    Piazza del Parlamento, 1_90134 Palermo

 

                                                                       

                                                                                                   Ai mezzi di informazione

 

 

                                                                      

Oggetto: Richiesta di scuse per la comunità gelese.

 

 

 

 

Signori Onorevoli Regionali del Movimento Cinque Stelle,

in seguito alle dichiarazioni rilasciate da alcuni componenti del Movimento a Caltanissetta , il 26 luglio 2013, in tema di Liberi Consorzi, successivamente diffuse a mezzo stampa da codesto Gruppo Parlamentare, le associazioni che compongono il “Comitato per lo Sviluppo dell’Area Gelese-Unione di Associazioni”, promotore, da circa otto anni, di iniziative atte a rendere autonoma l’area gelese, scrive la presente per segnalare il contenuto lesivo, nei confronti della comunità gelese, delle dichiarazioni da Voi rilasciate.

 

Premesso che, la Sicilia è una Regione della Repubblica Italiana, a sua volta all’interno dell’Unione Europea, come tale, tenuta a rispettare la democrazia e l’uguaglianza (Costituzione Italiana art. 3). Considerato che, le strutture gli enti e quant’altro esiste in uno Stato è di proprietà pubblica, l’uso e la costituzione regolamentati da Leggi dello Stato, avvengono in base a criteri di bisogno, territorialità, economicità, ecc. Le dichiarazioni da questo Gruppo Parlamentare, di seguito riportate, sembrano andare non solo contro il popolo gelese, ma contro la democrazia.

"I liberi consorzi saranno nove, e saranno aderenti agli attuali assetti di contiguità territoriale tra i capoluoghi ed i relativi comuni. Fuori discussione la creazione di consorzi quali quello di Gela, Messina o ancora di atri carrozzoni".

 

Giancarlo Cancelleri Capogruppo ARS Movimento Cinque Stelle- Caltanissetta 26 luglio 2013

 

Capiamo bene, che ai fini elettorali, il trovarsi nella propria città, davanti ad una platea di cittadini che attendono risposte, difendere il “campanile” è appagante, ma questo va fatto senza coinvolgere e denigrare gli altri.

 

Vogliamo precisare all’intero Gruppo ed in particolare all’On. Cancelleri, che come comitato abbiamo portato avanti diverse iniziative, la più importante, è stata la prima proposta di Legge popolare Siciliana, contenente le norme per l’istituzione della provincia di Gela. Mai, in nessuna iniziativa o mappatura, ci siamo permessi di sostenere che Caltanissetta o altre città non dovessero essere Capoluogo, abbiamo sempre avuto il massimo rispetto per tutti i territori siciliani.

 

Lo stesso non possiamo dire di altri territori e politici siciliani.

 

Negli ultimi 100 anni, la comunità gelese ha più volte tentato di ottenere la propria autonomia, non è un capriccio o un traguardo da raggiungere per fregiarsi di un titolo. E’ la volontà dei cittadini, che intuendo quali possano essere gli ostacoli e le mancanze al proprio sviluppo, si attivano per costituirsi in territori omogenei, con interessi comuni, con rapporti di buon vicinato. Se da sempre, il rapporto (forzato) tra Gela e Caltanissetta, è stato poco fraterno, le condizioni vanno ricercate nella distanza tra i due centri, la diversità dei luoghi, la differente economia ed organizzazione, le differenze sociali e culturali, la differente storia.

 

Oggi, a 195 anni dalla costituzione delle province siciliane, si può sostenere che una riforma che riordini le stesse, possa non tener conto dei mutamenti avvenuti in due secoli?

 

Il maggiore cambiamento, relativamente recente, avvenuto nel territorio siciliano, si è manifestato dopo la Prima Guerra Mondiale. Lo spopolamento delle aree interne a favore delle aree costiere.

 

L’area gelese, agglomera a soli 30 km di raggio in linea d’aria da Gela, 410.000 abitanti, tolte le aree metropolitane, nessuna area siciliana ha una simile concentrazione. Al centro di questa area Gela 75.777 abitanti, distante dai più vicini capoluoghi mediamente 80 km. Gela per popolazione è la quinta città siciliana, Più popolosa di Caltanissetta (61.667 ab.),

Agrigento (58.288 ab.), Trapani (69.183 ab.), Ragusa (69.863 ab.) Enna (27.914 ab.), ha una carenza atavica di servizi (Forze dell’ordine; servizi sanitari ospedalieri; Sovrintendenza; servizi alle imprese; ecc.) che invece, in quanto Capoluogo, abbondano a Caltanissetta, con bisogni ovviamente minori.

 

Il volersi ostinare a lasciare tutto com’è, per ragioni squisitamente campanilistiche, non può essere accettato in un paese democratico.

 

Abbiamo appreso dalla stampa, che i riferimenti gelesi del Movimento Cinque Stelle si dissociano dalle dichiarazioni rilasciate a Caltanissetta, ma ai gelesi non basta.

 

Avete diffuso nella Regione l’idea che i gelesi siano alla ricerca di nuovi “carrozzoni”, dichiarando, come solo un dittatore può fare, che è fuori discussione la creazione di nuovi Liberi Consorzi, quali quello di Gela.

 

Noi gelesi, da cittadini Liberi lavoreremo, dedicando tutte le nostre forze, alla costituzione di un Libero Consorzio, lo faremo insieme ai comuni che liberamente lo vorranno, nel rispetto di tutti i siciliani e delle Leggi vigenti.

 

Per quello che è stato pubblicamente sostenuto da questo Gruppo, attendiamo al più presto, le scuse ufficiali del Gruppo Parlamentare all’ARS Movimento Cinque Stelle. Pubbliche e diffuse a mezzo stampa nella regione, per le offese e dichiarazioni limitanti la libertà nei confronti della Città di Gela e dei cittadini gelesi.

 

Dopo, e soltanto dopo, saremo disponibili per qualsiasi chiarimento, rendendoci disponibili a collaborare ed offrire la nostra esperienza e conoscenza in materia di Province-Liberi Consorzi, al fine di promuovere una vera riforma dell’ente intermedio siciliano.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                                         Filippo Franzone

                                                                                            Portavoce Comitato per lo Sviluppo dell’Area Gelese

                                                                                                                     Unione di Associazioni

  

                                                                                                          Presidente comitato Progetto Provincia

 

 

 

                                                                                               

 

 

 

COMITATO PER LO SVILUPPO DELL’AREA  GELESE

                                 UNIONE DI ASSOCIAZIONI

 

LE ASSOCIAZIONI:

Progetto Provincia, Cittadini Attivi, Libera Associazione Consumatori, Prot. Civile Giubbe d’Italia, Associazione Culturale Stella Maris, Comitato Torre di Manfria, Osservatorio Salute Ambiente-comitato famiglie malformati, Associazione Siciliana Caccia e Natura, Istituto Dramma Antico Eschilo, Comitato spontaneo ex Lavoratori Clorosoda, Associazione C. S. Manfria ONLUS, Associazione Artigianato del Golfo, Centro Studi Salvatore Aldisio, Croce Azzurra, Associazione Giovani per la Sicilia, Associazione Culturale Archeo-Ambiente, Comitato Madonna delle Grazie, Comitato di quartiere Giardinelli, Associazione Culturale Il Tempio di Apollo, Associazione Culturale Euclide Gelese, Confcommercio Gela, ADI Sicilia, Ordine dei Dottori Commercialisti di Gela, Comitato di quartiere Centro Storico Federiciano,  Casartigiani del Golfo di Gela, CNA- Piccole e Medie Imprese Commerciali, Ordine degli Avvocati di Gela, Archeo-club, Sviluppo e Ambiente, Gela è Viva, A.C.S.S.S. Ivan Siciliano-Mazzarino, Associazione Culturale Musicale Gelese “Giuseppe Verdi”, Comitato di quartiere Manfria, Associazione Culturale Centro Musica “A. Vivaldi”, Associazione Interporto del Golfo di Gela, Prot. Civile “Falchi d’Italia”, Ass. Thalassemici “Maurizio Nicosia”, Associazione “Corsa per la Vita”, Comitato di quartiere Margi-Rinascimento, Associazione Archeologica Culturale “Triskelion”, Confartigianato Gela, ADOS Gela, Ass. C.B. Vittorio costa ONLUS, Ass. “Amici del Fegato”.

 

                                         Sede

Vico Imperia, 8 _ 93012 Gela

Contact

Franzone Filippo

Tel. 0933-914540 fax 0933-914540

 Mobile 340-6444307

                                            e-mail: franzone.f@libero.it

 

 

 

[ Dai la tua opinione su questo argomento ]

 

 

 

invia l'articolo via email

versione stampabile

proponi un tuo articolo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

>> tutti gli eventi

 

 

 

iscriviti per essere aggiornato
con IlLicatese.it

 

 

 

 

 

 

 

 

IlLicatese.it - Il portale dei cittadini di Licata
Blog informativo gestito in via indipendente da volontari e gruppi di associazioni nell'area licatese