progetto | avvertenze | scrivici | primapagina | forum dei cittadini | rss |

IlLicatese.it - informazione e approfondimento per Licata

dom, 20 agosto


 
>> ricerca avanzata
cerca:

 


-Opera lirica madame Butte..
-BLS2..
-BLS4..

>> tutti i video

 

 

 

l'hosting web fornito da

Aruba.it

 

il progetto 

avvertenze 

collabora con noi 

scrivici 

primapagina 

rss 

archivio/cerca 

forum dei cittadini 

pubblicità 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
approfondimenti >> articolo

invia stampa

L'on.Cancelleri continua ad offendere l'intelligenza dei gelesi

di Filippo Franzone, 01.08.2013

 

COMITATO PER LO SVILUPPO DELL’AREA  GELESE

                                                                        UNIONE DI ASSOCIAZIONI

 

            COMITATO PROMOTORE DELLA PRIMA PROPOSTA DI LEGGE POPOLARE SICILIANA RECANTE “ISTITUZIONE DELLA PROVINCIA REGIONALE DI GELA”

 

 

Gela     31 luglio 2013           

 

 

 

L’ON. CANCELLERI (M5S) CONTINUA AD OFFENDERE L’INTELLIGENZA DEI GELESI

                                                                                                                                                

Abbiamo appreso dalla stampa che l’On. Cancelleri, Capogruppo all’ARS del Movimento Cinque Stelle, ha negato di aver detto la frase:

"I liberi consorzi saranno nove, e saranno aderenti agli attuali assetti di contiguità territoriale tra i capoluoghi ed i relativi comuni. Fuori discussione la creazione di consorzi quali quello di Gela, Messina o ancora di atri carrozzoni".

 

La frase incriminata è presente, nel comunicato stampa (in allegato) emesso dal Gruppo Parlamentare all’ARS Movimento Cinque Stelle il 26 luglio 2013, virgolettato, quindi parole di Cancelleri, come descritto nello stesso comunicato:

Così' il capogruppo all'Ars, Giancarlo Cancelleri, in occasione del dibattito sulla riforma dell'abolizione delle province, tenutosi poche ore fa a Caltanissetta.

 

Cancelleri farebbe bene a prendersi le responsabilità sulle proprie dichiarazioni, a meno che c’è qualcosa di grave nella comunicazione del Gruppo Movimento Cinque Stelle, tale da non essere coerenti e sincronizzati nel rilasciare dichiarazioni.

 

Ma a Cancelleri non è bastata la brutta gaffe fatta il 26 luglio 2013 a Caltanissetta, purtroppo ci riprova.

Si legge nel nuovo comunicato (in allegato) del movimento cinque Stelle datato 30 luglio 2013:

 

“L’idea espressa è quella di partire dalla stessa conformazione delle province per i liberi consorzi di comuni e avviare una seria riforma delle competenze, poi, dopo un periodo di monitoraggio di un anno, andare a risolvere le criticità che si presentano e allargare ulteriormente la riforma, quindi anche il numero dei consorzi”.

 

La situazione comincia a diventare ridicola. Ma veramente Cancelleri pensa di poter giocare sulla pelle dei gelesi e dei siciliani in questo modo? Ha scambiato i gelesi per polli?

 

Il ragionamento, sembra essere fatto non dai politici attuali, ma da politici degli anni ’80. In sostanza, si fa la riforma, e nell’anno successivo verificare le criticità? Se poi è il caso si allarga il numero dei consorzi?

 

Aberrante. Un’idea priva di senso logico. Quindi, il primo anno, stando alle dichiarazioni di Cancelleri, non si costituirebbero i Liberi Consorzi, ma i “Consorzi Obbligatori”, per poi diventare “Liberi” dopo un anno. A questo punto, la domanda nasce spontanea: Ma non sono bastati 195 anni di Province per “risolvere le criticità”?

 

La cosa più scioccante è che questa formazione politica, si è presentata ai cittadini come l’antipolitica, il nuovo. Mentre in realtà agisce alla vecchia maniera, campanilisticamente, senza avere le idee chiare sulla libertà, democrazia, uguaglianza.

 

I cittadini dell’area gelese, dopo aver subito il sopruso per ignoranza, da parte della politica, con il non passaggio all’esame della proposta di Legge popolare (prima in Sicilia) per l’istituzione della Provincia di Gela (DDL 611 XV Legislatura), ora subisce lo smacco dell’antipolitica, con le dichiarazioni limitanti la libertà.

 

Come Comitato, ci rendiamo disponibili ad incontrare il Gruppo Parlamentare Movimento Cinque Stelle, ad essere di supporto con la nostra esperienza e le nostre conoscenze, alla stesura di un Disegno di Legge sui “Liberi Consorzi”, soltanto se, i componenti del Gruppo accetteranno di riconoscere che in Sicilia, tutti i territori e tutti i cittadini concorrono alla pari nelle istituzioni e nella costituzione di enti, riconoscano pari dignità ai cittadini ed ai territori, riconoscano il diritto alla libertà e l’uguaglianza.

 

Solo allora potremo lavorare insieme per una riforma equa e vera, dove sia riconosciuto il vero valore dei territori, i rapporti tra cittadini, la storia e l’economia. Soprattutto bisogna mirare ad una riforma che duri nel tempo perché giusta.

 

La Sicilia attende da troppo tempo delle riforme serie, le pagliacciate lasciamole al passato.

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                                       Filippo Franzone

                                                                                         Portavoce Comitato per lo Sviluppo dell’Area Gelese

                                                                                                                  Unione di Associazioni

  

                                                                                                     Presidente comitato Progetto Provincia

 

 

 

 

                                                                                                           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

COMITATO PER LO SVILUPPO DELL’AREA  GELESE

                                 UNIONE DI ASSOCIAZIONI

 

LE ASSOCIAZIONI:

Progetto Provincia, Cittadini Attivi, Libera Associazione Consumatori, Prot. Civile Giubbe d’Italia, Associazione Culturale Stella Maris, Comitato Torre di Manfria, Osservatorio Salute Ambiente-comitato famiglie malformati, Associazione Siciliana Caccia e Natura, Istituto Dramma Antico Eschilo, Comitato spontaneo ex Lavoratori Clorosoda, Associazione C. S. Manfria ONLUS, Associazione Artigianato del Golfo, Centro Studi Salvatore Aldisio, Croce Azzurra, Associazione Giovani per la Sicilia, Associazione Culturale Archeo-Ambiente, Comitato Madonna delle Grazie, Comitato di quartiere Giardinelli, Associazione Culturale Il Tempio di Apollo, Associazione Culturale Euclide Gelese, Confcommercio Gela, ADI Sicilia, Ordine dei Dottori Commercialisti di Gela, Comitato di quartiere Centro Storico Federiciano,  Casartigiani del Golfo di Gela, CNA- Piccole e Medie Imprese Commerciali, Ordine degli Avvocati di Gela, Archeo-club, Sviluppo e Ambiente, Gela è Viva, A.C.S.S.S. Ivan Siciliano-Mazzarino, Associazione Culturale Musicale Gelese “Giuseppe Verdi”, Comitato di quartiere Manfria, Associazione Culturale Centro Musica “A. Vivaldi”, Associazione Interporto del Golfo di Gela, Prot. Civile “Falchi d’Italia”, Ass. Thalassemici “Maurizio Nicosia”, Associazione “Corsa per la Vita”, Comitato di quartiere Margi-Rinascimento, Associazione Archeologica Culturale “Triskelion”, Confartigianato Gela, ADOS Gela, Ass. C.B. Vittorio costa ONLUS, Ass. “Amici del Fegato”.

 

                                         Sede

Vico Imperia, 8 _ 93012 Gela

Contact

Franzone Filippo

Tel. 0933-914540 fax 0933-914540

 Mobile 340-6444307

                                            e-mail: franzone.f@libero.it

 

 

 

 

[ Dai la tua opinione su questo argomento ]

 

 

 

invia l'articolo via email

versione stampabile

proponi un tuo articolo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

>> tutti gli eventi

 

 

 

iscriviti per essere aggiornato
con IlLicatese.it

 

 

 

 

 

 

 

 

IlLicatese.it - Il portale dei cittadini di Licata
Blog informativo gestito in via indipendente da volontari e gruppi di associazioni nell'area licatese