progetto | avvertenze | scrivici | primapagina | forum dei cittadini | rss |

IlLicatese.it - informazione e approfondimento per Licata

ven, 15 dicembre


 
>> ricerca avanzata
cerca:

 


-Opera lirica madame Butte..
-BLS2..
-BLS4..

>> tutti i video

 

 

 

l'hosting web fornito da

Aruba.it

 

il progetto 

avvertenze 

collabora con noi 

scrivici 

primapagina 

rss 

archivio/cerca 

forum dei cittadini 

pubblicità 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
notizie locali >> articolo

invia stampa

Il COMITATO INCONTRA L’ASSESSORE VALENTI

di Filippo Franzone, 06.08.2013

 

 

Gela     6 agosto 2013       

 

 

LIBERI CONSORZI:

 

 

Il COMITATO INCONTRA L’ASSESSORE VALENTI

 

 

 

 

Si è svolto ieri pomeriggio a Palermo, un incontro tra alcuni componenti del Comitato per lo Sviluppo dell’Area Gelese e l’Assessore Regionali alle Autonomie Locali Dott.ssa  Patrizia Valenti, l’argomento: “Liberi Consorzi”.

 

L’incontro è servito per chiarire le idee e le posizioni in tema di abolizione delle province e contestuale costituzione dei Liberi Consorzi.

Sono state discusse con l’Assessore, le motivazioni che da decenni anno spinto l’area gelese ad ottenere la propria autonomia, i cambiamenti che la Sicilia ha avuto negli ultimi 200 anni, la poco attuale suddivisione territoriale dell’ente intermedio siciliano, le iniziative che il Comitato ha condotto negli ultimi dieci anni.

 

L’Ass. ha chiarito quale è la sua posizione, e che a breve, anche la Giunta Regionale, presieduta da Crocetta, renderà nota la propria posizione sui Liberi Consorzi.

Quello che è chiaro è che i comuni dovranno scegliere il proprio consorzio liberamente, e questo, visto le passate iniziative (L.R. 6 marzo 1986 n° 9), è già una grande conquista, inoltre l’Assessore ha chiarito che i Liberi Consorzi, si dovranno costituire con pochi paletti, in modo tale da non limitare la “libertà” di costituzione, ma al tempo stesso, non dovranno moltiplicarsi a dismisura, perché potrebbe portare ad una eccessiva frammentazione. L’idea è quella di arrivare ad un massimo di nove Liberi Consorzi e tre Aree Metropolitane.

“Libertà” di costituzione, vuol dire anche senza posizioni precostituite, tutti i comuni siciliani partiranno alla pari, nel pieno rispetto delle regole democratiche,  nella costituzione dei Liberi Consorzi.

 

Il riferimento dell’Assessore Valenti, ai pochi “paletti” (regole), è riferito al numero degli abitanti e all’individuazione del comune Capofila. Come ogni Legge che regolamenta la costituzione dell’ente intermedio, il principale punto è quello del numero di abitanti. L’Assessore ha indicato come probabile, il limite minimo di 150.000 abitanti per la costituzione del Libero Consorzio.

Questo permetterebbe di poterne costituire anche in aree interne con poca popolazione residente.

 

 

 

[ Dai la tua opinione su questo argomento ]

 

 

 

invia l'articolo via email

versione stampabile

proponi un tuo articolo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

>> tutti gli eventi

 

 

 

iscriviti per essere aggiornato
con IlLicatese.it

 

 

 

 

 

 

 

 

IlLicatese.it - Il portale dei cittadini di Licata
Blog informativo gestito in via indipendente da volontari e gruppi di associazioni nell'area licatese