progetto | avvertenze | scrivici | primapagina | forum dei cittadini | rss |

IlLicatese.it - informazione e approfondimento per Licata

ven, 15 dicembre


 
>> ricerca avanzata
cerca:

 


-Opera lirica madame Butte..
-BLS2..
-BLS4..

>> tutti i video

 

 

 

l'hosting web fornito da

Aruba.it

 

il progetto 

avvertenze 

collabora con noi 

scrivici 

primapagina 

rss 

archivio/cerca 

forum dei cittadini 

pubblicità 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
notizie locali >> articolo

invia stampa

Il comune informa

di Francesco Morello, 12.08.2013

 


DISCIPLINA VEICOLARE PER I FESTAGGIAMENTI DI

 S. ANGELO E PER ALCUNE MANIFESTAZIONI DELL’ESTATE LICATESE

 

In vista degli imminenti festeggiamenti in onore di S. Angelo, e di altre manifestazioni in programma per la celebrazione dell’Estate Licatese 2013, con ordinanza n° 313 del 10 agosto 2013, ha emanato le norme per la disciplina del traffico veicolare nel centro urbano, disponendo quanto appresso riportato:

 

  1. Istituzione del divieto di transito e di sosta con rimozione, per il giorno 15 agosto 2013, dalle ore 18,00 alla fine della manifestazione, in piazza S. Angelo, via Guccione, via S.T. Spina, corso Vitt. Emanuele (tratto compreso tra Piazza progresso e Piazza Regina Elena, e via Signora;
  2. Istituzione del divieto di sosta, con rimozione, per il giorno 15 agosto 2013, dalle ore 18,00 al termine della manifestazione, in piazza Duomo;
  3. Istituzione del divieto di transito per il giorno 16 agosto 2013, dalle ore 9,00 a fine manifestazione nei seguenti tratti urbani interessati al passaggio della sfilata e, secondo il seguente percorso: piazzale E. Baldoni, Ponte Giovanni Paolo II°, via Mazzini, via Campobello, via R. Incandela, via F. Cannarella, via Palma, C.so F. Re Capriata, c.so Serrovira, Piazza Linares, via N. Sauro, viale XXIV Maggio, piazza della Vittoria, piazza A. Regolo, via P.pe di Napoli, via Barrile, via Marconi, piazzale Matteotti, corso V. Emanuele, Piazza Regina Elena, Via S. Francesco e piazza S. Angelo;
  4. Istituzione di transito e di sosta per il giorno 16 agosto 2013, dalle ore 10,00 a fine manifestazione, in piazza S. Angelo, creando un corridoio di marcia prolungamento della via S. Francesco e della via Solferino;
  5. Istituzione del divieto di transito e di sosta con rimozione per la giornata del 16 e 17 agosto 2013, dalle ore 18,00 a fine manifestazione, in piazza Progresso;

MUSEO ARCHEOLOGICO SUBACQUEO

 

 

 

            Il Castel S. Angelo ospiterà un Museo di Archeologia Subacquei, dove conservare ed esporre tutti i reperti ritrovati nel mare antistante la Città di Licata.

 

            Questo è uno degli obiettivi che l’Amministrazione comunale intende raggiungere a breve in sinergia con la Sovrintendenza di ai Beni Archeologici di Agrigento.

 

            L’idea è scaturita stamani nel corso di un incontro tra il sindaco, Angelo Balsamo, l’assessore all’urbanistica e lavori pubblici, Chiara Cosentino, in rappresentanza del Comune, e l’arch. Bernardo Agrò responsabile della sezione beni archeologici della Sovrintendenza ai BB.CC. ed Archeologici di Agrigento.

 

            Nel corso del suddetto incontro, a cui hanno fatto seguito dei sopralluoghi alla sede del Fondo Antico di via S. Francesco ed all’ex convento del Carmine, in particolare si è parlato della realizzazione di un progetto  per l’allestimento di un evento di presentazione, al fine di rendere partecipe la cittadinanza sull’importante rinvenimento,  del ceppo di ancora litica  risalente al VII°  - V° sec. a.C. , rivenuto le scorse settimane nel mare antistante il territorio comunale di Licata, grazie ad  un intervento del Gruppo Archeologico Finziade in collaborazione con il nucleo sommozzatori della Guardia di Finanza, della Guardia Costiera, e della locale sezione della Lega Navale, sotto la supervisione della Soprintendenza del Mare rappresentata dal prof. Sebastiano Tusa.   

           

 L’evento si terrà all’interno del Chiostro dell’ex Convento di S. Angelo.


INTERRUZIONE IDRICA DALLA CONDOTTA DEL FANACO

 

 

A causa di un guasto registrato nei pressi di Campobello di Licata,  l’erogazione  dell’acqua proveniente dal Fanaco a favore dei serbatoi comunali di Licata, è stata interrotta.

 

A comunicarlo all’Amministrazione comunale, sono stati i responsabili di Girgenti Acque.

 

A seguito di quanto sopra riportato, il Sindaco Angelo Balsamo, ha immediatamente chiesto la costituzione di un tavolo tecnico, con la partecipazione della Prefettura, della Regione Siciliana, dell’Ato idrico, dei rappresentanti di Girgenti Acque e del Comune, per individuare gli interventi da adottare con estrema urgenza,  al fine di eliminare ogni disagio alla popolazione che, per la concomitanza del Ferragosto, ha di gran lunga superato l’abituale numero di residente, con conseguenti disagi di natura igienico – sanitaria, crescita del malcontento e danno all’immagine della città.

 

In atto, quindi, l’approvvigionamento idrico della città si ha soltanto dal torrente sul Blufi per un quantitativo che non consente minimamente di soddisfare le esigenze della popolazione, ma solamente quelle relative ai servizi ospedalieri e d’emergenza. 

           

 

 

 

 

 

[ Dai la tua opinione su questo argomento ]

 

 

 

invia l'articolo via email

versione stampabile

proponi un tuo articolo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

>> tutti gli eventi

 

 

 

iscriviti per essere aggiornato
con IlLicatese.it

 

 

 

 

 

 

 

 

IlLicatese.it - Il portale dei cittadini di Licata
Blog informativo gestito in via indipendente da volontari e gruppi di associazioni nell'area licatese