progetto | avvertenze | scrivici | primapagina | forum dei cittadini | rss |

IlLicatese.it - informazione e approfondimento per Licata

ven, 15 dicembre


 
>> ricerca avanzata
cerca:

 


-Opera lirica madame Butte..
-BLS2..
-BLS4..

>> tutti i video

 

 

 

l'hosting web fornito da

Aruba.it

 

il progetto 

avvertenze 

collabora con noi 

scrivici 

primapagina 

rss 

archivio/cerca 

forum dei cittadini 

pubblicità 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
notizie locali >> articolo

invia stampa

Il comune informa

di Francesco Morello, 23.08.2013

 

DIVIETO DI TRASFEERTA AI TIFOSI

 

 

Gli agenti del Commissariato di Ps hanno notificato al Sindaco, tramite l’assessore allo sport, Massimo Licata D’Andrea, copia dell’ordinanza emessa, in data 21 agosto 2013, dal Prefetto di Agrigento, Francesca Ferrandino, con la quale si dispone che in occasione della partita di Coppa Italia tra Akragas e Licata, in programma domenica, 25 agosto, all’Esseneto di Agrigento, il settore ospiti resterà chiuso.

 

La vendita dei biglietti è consentita esclusivamente nella città di Agrigento ed in  favore dei soli residenti nel Comune capoluogo, previa esibizione del documento di identità e con l’acquisto di un solo tagliando.

 

Pertanto, il Sindaco Angelo Balsamo, in ossequio a quanto disposto dal Prefetto di Agrigento, invita i tifosi licatesi a non andare ad Agrigento per assistere alla gara di calcio di Coppa Italia tra Akragas e Licata. 

 

            Il provvedimento di cui sopra, secondo quanto si evince dallo stesso scaturisce da motivi di ordine e sicurezza pubblica.


Comunicato stampa n° 286

del 23 AGOSTO  2013

 

 

ASSEGNAZIONE BONUS NATI SECONDO SEMESTRE 2013

 

L’stanza per l’assegnazione del bonus, pari ad € 1.000,00, per i bambini nati o adottati tra l’ì1 luglio e il 31 dicembre 2013, dovrà essere presentata entro e non oltre il 31 gennaio  2014.

 

Lo rende noto il dirigente dei dipartimento Servizi Sociali e Servizi Demografici, d.ssa Francesca Santamaria, precisando che l’erogazione avverrà attraverso il Comune nei limiti dello stanziamento di bilancio regionale disponibile.  

L’istanza per ottenere l’assegnazione dovrà essere presentata da un genitore o, in caso di impedimento, da uno dei soggetti esercenti la patria potestà parentale, che sia in possesso dei seguenti requisiti:

-          Cittadinanza italiana o comunitaria, ovvero, in caso di soggetto extracomunitario,  titolarità del permesso di soggiorno;

-          Residenza nel territorio della Regione Siciliana al momento del parto o dell’adozione, con la precisazione che i soggetti in possesso di permesso di soggiorno devono essere residenti nel territorio della Regione Siciliana da almeno dodici mesi al momento del parto;

-          Nascita del bambino del territorio della Regione Siciliana;

-          Indicatore I.S.E.E. del nucleo familiare del richiedente non superiore ad € 5.000,00.

 

All’istanza deve essere allegata la seguente documentazione:

1.      Fotocopia del documento di riconoscimento in corso di validità;

2.      Attestato dell’indicatore I.S.E.E.;

3.       In  caso di soggetto extracomunitario, copia del permesso di soggiorno in corso di validità;

4.      Copia dell’eventuale provvedimento di adozione.

 

Per ogni ulteriore informazione, gli interessati potranno rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali, sito in corso Vitt. Emanuele, 51, secondo piano, da lunedì a venerdì, dalle ore 9,30 alle ore 12,00.

 


Comunicato stampa n° 287

del 23 AGOSTO  2013

 

 

ISTITUZIONE DELLA DENOMINAZIONE COMUNALE

 

 

Su input del Sindaco Angelo Balsamo, gli assessori comunalo al turismo, Massimo Licata D’Andrea, e alle attività produttive,  Carmelo Sambito, hanno avviato le procedure per l’istituzione della De.Co. – “Denominazione Comunale di origine per la tutela e la valorizzazione delle attività agro – alimentari tradizionali locali”. 

 

Si tratta, sostanzialmente di un atto con il quale l’Amministrazione comunale fissa una valore, una carta d’identità su prodotti tipici locali che hanno un passato, un presente o su cui ipotizzare uno sviluppo futuro; in pratica con l’istituzione della De.Co. si fissa ciò che identifica il Comune in un dato periodo, ai fini della futura memoria o per cogliere un’opportunità di marketing.

I tre filoni principali della denominazione comunale, compresi quelli secondari, forieri di ulteriori sviluppi.

Primo gruppo:

La De.Co. su un PRODOTTO TIPICO.
E’ il caso di un prodotto agricolo coltivato in quel territorio, adattatosi nel tempo e conservato, come coltura, dagli abitanti di un paese.

La De.Co. su UN PRODOTTO DELL’ARTIGIANATO ALIMENTARE.
E’ il caso di un prodotto dell’artigianato alimentare locale, che rappresenta un valore identitario delle famiglie di un paese

La De.Co. su UN PRODOTTO DELL’ARTIGIANATO.
Si tratta di un sapere che ha sviluppato un artigianato locale.

Secondo gruppo:

La De.Co su una ricetta
Questo tipo di De.Co. rappresenta il livello meno commerciale e più culturale. E solitamente è legato ad una tradizione, che a sua volta ha prodotto una sagra, codificando la storia e l’esistenza di un piatto. E’ il tipo di De.Co. che ultimamente sta trovando più consensi, e che meglio esprime il concetto identitario che menzionavamo prima. Ecco alcuni esempi.

La De.Co. su una festa
Si tratta di momenti legati alla tradizione di un piatto o di un prodotto, che rimangono un momento di aggregazione popolare di una data Comunità, con una certa storicità.

Le De.co. su un sapere
Sono denominazioni riferite ad una pratica in uso in un determinato Comune come può essere una tecnica di pesca, di coltivazione, di artigianato.


La De. Co. su un terreno.
E’ il caso, assai diffuso, delle De.Co. sulle tartufaie, che di fatto tutelano (vedi esempio del tartufo nero di Montemale) un territorio vocato alla crescita e raccolta di una particolare specie di tartufo.

Terzo Gruppo:

Le De.Co. multiple
Il terzo filone delle De.Co, riguarda situazioni multiple o aggregate, come ad esempio la De.Co. sulla pasticceria alessandrina, che si situa a ombrello sui due tipi di De.Co E’ un discorso ben diverso dal Comune che fa più De.Co., a volte con un principio solo quantitativo e non di sostenibilità qualitative e quindi promozionale.
Con questa disamina, crediamo di aver rappresentato tutti i casi che possono essere compresi nell’adozione di una De.Co. denominazione comunale


Comunicato stampa n° 288

del 23 AGOSTO  2013

 

 

CONFERIMENTO CASSETTE POLISTEROLO E RIFIUTI VARI

 

A seguito di un accordo raggiunto nei giorni scorsi tra l’Amministrazione comunale, presieduta dal sindaco Angelo Balsamo,  e i responsabili della Dedalo Ambiente, l’assessore comunale delegato alla gestione dei rifiuti solidi urbani, Salvatore Las Carrubba, invita i produttori agricoli , i pescatori e i pescivendoli che fanno abitualmente uso di casette in polistirolo per il trasporto dei loro prodotti,  a conferire direttamente le cassette usate e da dismettere presso il C.C.R. – Centro Conferimento Rifiuti – ubicato nella zona industriale ex Halos. Possibilmente raccogliere le cassette in blocchi da dieci unità e legarle tra di loro in modo da facilitare ogni operazione di raccolta e smaltimento.

E sempre in tema di raccolta e smaltimento dei rifiuti, l’Amministrazione comunale sta predisponendo un provvedimento per  la determinazione dell’esatta fascia oraria di conferimento dei rifiuti solidi urbani nei cassonetti durante l’intero anno solare; ed un ulteriore provvedimento concerne la determinazione dell’esatto posizionamento dei contenitori e degli orari di conferimento dei rifiuti speciali ad opera degli esercenti commerciali.

L’invito è rivolto a tutta la popolazione perché collabori attivamente allo scopo di migliorare sempre più il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti prodotti, rendere sempre più pulita e accogliente il centro abitato e l’intero territorio comunale.

All’invito seguiranno le sanzioni previste dal vigente regolamento di polizia municipale a carico degli inosservanti.


SPAZZAMENTO NOTTURNO

 

L’assessore comunale all’ambiente, igiene e sanità, Salvatore La Carrubba comunica che, nel rispetto delle norme già vigenti della cartellonistica esistente, a breve riprenderà il servizio di spazzamento notturno dei corsi principali.

Da ciò, quindi, l’invito ai possessori di autovetture, di posteggiare le stesse nel rispetto di quanto indicato dalla suddetta cartollenistica, in modo da facilitare l’espletamento del servizio.

Il servizio sarà ulteriormente potenziato in nuove vie e corsi principali del centro abitato in fase di individuazione da parte dei competenti organi dell’amministrazione comunale.

 


POTENZIAMENTO PUBBLICA ILLUMINAZIONE

INTERRTOGAZIONE DEL GRUPPO ORA LICATA LAB

 

I consigliere comunali Angelo Iacona, Violetta Callea e Ildegardo Sorce, del gruppo “Ora Licata Lab”, hanno presentato un’interrogazione scritta al Sindaco e al presidente del Consiglio comunale, con la quale chiedono il potenziamento della pubblica illuminazione nelle zone periferiche del centro abitato.

Gli interroganti,  dopo avere premesso “che tra i molteplici problemi del nostro Comune non sta certamente agli ultimi posti quello relativo alla sicurezza pubblica, problema che vede i nostri concittadini quotidianamente vittime di scippi, rapine, furti con scasso e quant’altro – si legge testualmente nel documento – che negli ultimi mesi, proprio le rapine sono in sensibile aumento, soprattutto nei quartieri periferici, purtroppo ancora privi o scarsi di illuminazione pubblica; che l’ultimo episodio si è verificato venerdì 19 luglio alle ore 22,00, proprio nella zona periferica della contrada Bugiades, zona scarsamente illuminata, dove una banda di malviventi, dopo avere svaligiato un appartamento, si accingeva a razziare gli altri a tappeto; impresa, per fortuna, non riuscita per il provvidenziale intervento dei vicini ed il successivo arrivo dell’Arma dei Carabinieri”; ed avere ritenuto “che il Comune di Licata debba svolgere un ruolo importante per la sicurezza dei cittadini e la prevenzione del disagio, del degrado delle periferie e della microcriminalità”, hanno interrogato il Sindaco, chiedendogli di sapere “se non ritenga opportuno provvedere alla collocazione, nelle strade periferiche, di ulteriori corpi illuminanti e sostituzione delle lampadine fulminate in gran parte dei pali già presenti, al fine di potenziare la visibilità crepuscolare e notturna nelle periferie di Licata anche al fine di scoraggiare eventuali iniziative illegali e di altri malintenzionati”.


PROSSIME ATTIVITA’ ESTATE LICATESE

 

 

Si ricorda che i prossimi appuntamenti previsti dal programma relativo alle manifestazioni dell’Estate Licatese, indette dall’Amministrazione comunale presieduta dal Sindaco Angelo Balsamo, ed organizzate dall’assessorato allo sport, turismo e spettacolo guidato da Massimo Licata D’Andrea,  sono i seguenti:

-          Sabato 24 agosto – ore 20,00: al teatro Re: “Memorial Rosa Balistreri”, a cura del Lions Club;

-          Domenica 25 agosto – ore 21,00: in piazza Duomo musica dal vivo con gruppi locali;

-          Ore 21,00 in piazza Progresso: Miss Licata Centrale a cura di Totò e Renato;

-          Lunedì 26 agosto – ore 20,00: in piazza Regina Elena: spettacolo musicale, tributo ai cantautori italiani, a cura dell’associazione Himera;

-          Martedì 27 agosto: mostra fotografica “Fotografiamo Licata”, a  cura dell’Associazione Licata C’è;

-          Mercoledì 28 agosto: Libri in Strada, da un’idea di Filippo Nicosia, dalle ore 14,00 libreria itinerante lungo le coste licatesi; dalle ore 19,00 libreria itinerante lungo il centro storico; domenica 1 settembre – ore 21,00 : al teatro Re – spettacolo teatrale “Io e Pirandello” a cura della compagnia “La Svolta”.

 

 

 

 

 

[ Dai la tua opinione su questo argomento ]

 

 

 

invia l'articolo via email

versione stampabile

proponi un tuo articolo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

>> tutti gli eventi

 

 

 

iscriviti per essere aggiornato
con IlLicatese.it

 

 

 

 

 

 

 

 

IlLicatese.it - Il portale dei cittadini di Licata
Blog informativo gestito in via indipendente da volontari e gruppi di associazioni nell'area licatese