progetto | avvertenze | scrivici | primapagina | forum dei cittadini | rss |

IlLicatese.it - informazione e approfondimento per Licata

gio, 15 novembre


 
>> ricerca avanzata
cerca:

 


-Opera lirica madame Butte..
-BLS2..
-BLS4..

>> tutti i video

 

 

 

l'hosting web fornito da

Aruba.it

 

il progetto 

avvertenze 

collabora con noi 

scrivici 

primapagina 

rss 

archivio/cerca 

forum dei cittadini 

pubblicità 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
approfondimenti >> articolo

invia stampa

I Sindaci giudicano il testo approvato dall' ARS

di Filippo Franzone, 07.12.2013

 

Si è svolta ieri con inizio alle ore 16:30, a Palazzo Comitini, sede della ex Provincia di Palermo, l’audizione tenuta dalla I Commissione ARS con i sindaci dei comuni della Sicilia occidentale.

L’audizione è stata fatta per sentire il parere dei comuni su ciò che dovrà essere la riforma sui Liberi Consorzi, riforma che dovrà, almeno nelle previsioni (L.R. 27 marzo 2013 n. 7) , essere effettuata entro il 31 dicembre 2013.

La I Commissione ARS, Presieduta dall’On. Cracolici, accompagnato dagli Onorevoli Alice Anselmo e Salvatore Figuccia, Vicepresidenti, dei componenti  Onorevoli Michele Cimino e Gianluca Miccichè, ospite l’On. Vincenzo Fontana.

In sala sono presenti una ventina di rappresentanti dei comuni della Sicilia occidentale (comuni ricadenti nelle ex province di Palermo, Trapani, Agrigento, Caltanissetta).

Apre i lavori l’On. Cracolici che illustra il DDL del quale egli stesso è il promotore, indicando come grazie a questa riforma si riordinerà l’ente intermedio siciliano, indicando risparmi dovuti alla mancanza di elezioni di primo grado, ed a una maggiore efficienza, evitando duplicati con la Regione.

Sin dai primi interventi, fatti dai sindaci di Casteltermini e Trapani, nascono perplessità dovute agli oneri finanziari che potrebbero dover sostenere i comuni.

Ma la sala si scalda quando inizia a parlare il sindaco di Sciacca Fabrizio Di Paola, che sposta l’attenzione dell’argomento sulla perimetrazione dei Liberi Consorzi, rivendicando il  ruolo di Sciacca in un territorio omogeneo, informando la Commissione delle iniziative portate avanti dal comune di Sciacca, per fare in modo di costituire un Libero Consorzio. Nel lungo ed applaudito intervento, l’affondo sul testo base, adottato dalla Commissione, bollato come deludente ed il tempo per fare una riforma vera, sia molto breve.

Dopo altri due interventi, sempre contrari al testo base, gli interventi degli amministratori del Comune di Gela, rappresentato dall’Ass. Giuseppe D’Aleo e dal consigliere Comunale Giuseppe Verdone, accompagnati dai componenti del Comitato per lo Sviluppo dell’Area Gelese Filippo Franzone, Portavoce del Comitato, Andrea Alessi, Presidente Archeo-Ambiente e Adriano Marchisciana componente Progetto Provincia.

 

 

 

 

 

 

 

 

L’’intervento di D’Aleo,è stato di carattere tecnico, mostrando come sia poco democratico il modo in cui si vuole riformare l’ente intermedio siciliano, che la proposta della Commissione sia dal punto di vista giuridico, impugnabile in molte parti, definendo una “truffa” la riforma che in questo modo si vuole portare avanti.

Subito dopo, l’intervento di Filippo Franzone, che da subito ha indicato ai presenti che i protagonisti di questa riforma debbano essere i comuni, che sicuramente meglio sanno con quale area avranno maggiori benefici, e non i 90 parlamentari chiusi nel palazzo.

Accusando come già nel 1986 è stata cambiata la sola denominazione alle province, lasciando invariati i territori, e di come ancora oggi, si tenti di far passare ai siciliani un cambio di denominazione per riforma.

Poi ha ricordato all’On. Cracolici come già in passato l’area gelese ha provato ad ottenere la propria autonomia, con una proposta di Legge popolare, ma nella seduta di I Commissione del 29 novembre 2011, ci fu un parlamentare che licenzio la vicenda con la seguente dichiarazione, letta in sala a tutti i presenti:

 

 

    “a prescindere dalla  mancata osservanza  di  apposite  procedure

    prescritte  dal  legislatore regionale,  in  materia  di proposte 

    di  legge  di  iniziativa popolare, su cui ritiene di non potersi

    esprimere, non avendone adeguata  conoscenza,il presente disegno 

    di legge è improponibile,  in  quanto si pone in netto contrasto

    con gli obiettivi che in questo momento si intendono perseguire,

    dibattendosi in tutta Italia sui metodi più idonei  ed  efficaci

    a  ridurre  i sistemi di intermediazione politica.”

 

Quindi per mancanza di osservanza e conoscenza della Legge che regolamenta l’iniziativa popolare, quel parlamentare si è espresso contrariamente a ciò che chiedeva il popolo.

Oggi si prova a negare la possibilità ad una città che, escludendo le tre città metropolitane è la terza per abitanti della Sicilia, e la si vuole continuare ad ignorare.

“…a proposito, il Parlamentare in questione era l’On. Cracolici”.

A seguire, l’intervento del Sindaco di Castelbuono Antonio Tumminello, che accusava il testo base come buono per costituire, non i Liberi Consorzi, ma, i Consorzi Obbligatori, mantenendo invariati gli attuali enti poco produttivi.

Le conclusioni sono state fatte dai componenti della I Commissione, che anch’essi non tutti concordi sull’adozione del testo base, hanno voluto ricordare come il testo sia provvisorio e modificabile attraverso gli emendamenti.

 

 

 

N.B.

Il Comitato, congiuntamente ai locali Ordini professionali e Sindacati, indice per sabato, 7 dicembre 2013 alle ore 10:00, presso la sede di vico Imperia, 8, una conferenza stampa sull’argomento Liberi Consorzi.  Invitiamo la S.V. Ill.ma  a partecipare.

 

 

 

                                                                                                                      Filippo Franzone

                                                                                         Portavoce Comitato per lo Sviluppo dell’Area Gelese

                                                                                                                  Unione di Associazioni

  

                                                                                                     Presidente comitato Progetto Provincia  

 

 

 

 

[ Dai la tua opinione su questo argomento ]

 

 

 

invia l'articolo via email

versione stampabile

proponi un tuo articolo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

>> tutti gli eventi

 

 

 

iscriviti per essere aggiornato
con IlLicatese.it

 

 

 

 

 

 

 

 

IlLicatese.it - Il portale dei cittadini di Licata
Blog informativo gestito in via indipendente da volontari e gruppi di associazioni nell'area licatese