progetto | avvertenze | scrivici | primapagina | forum dei cittadini | rss |

IlLicatese.it - informazione e approfondimento per Licata

merc, 14 novembre


 
>> ricerca avanzata
cerca:

 


-Opera lirica madame Butte..
-BLS2..
-BLS4..

>> tutti i video

 

 

 

l'hosting web fornito da

Aruba.it

 

il progetto 

avvertenze 

collabora con noi 

scrivici 

primapagina 

rss 

archivio/cerca 

forum dei cittadini 

pubblicità 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
notizie locali >> articolo

invia stampa

Il comune informa

di La Redazione, 15.05.2014

 

1) INCONTRO CON IL COMMISSARIO DELL’ASP

DOTTOR MESSINA

 

        

         Nella mattinata di ieri si è tenuto il programmato incontro tra il Commissario dell’Asp di Agrigento, Giuseppe  Messina e gli assessori Salvatore  La Carrubba e Giusy Marotta, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale, con la partecipazione del  direttore sanitario dell’ospedale di Licata,   Angelo Trigona.

 

         Al centro dell’attenzione dell’incontro, oltre che la richiesta di accelerare le procedure per allocare la guardia medica (ora ubicata a piano terra dell’ospedale San Giacomo D’Altopasso)  al centro storico cittadino, è stata l’emergenza registrata  al P.O di Licata a causa della mancanza di personale ausiliario,  attualmente quantificata in  almeno 22 unità in meno rispetto a quanto previsto dalla vigente pianta organica, e con un trend destinato ad  aggravarsi ulteriormente in considerazione del fatto che è già prossima la scadenza di ulteriori cinque  contratti di unità lavorative ausiliarie, ed in considerazione del fatto che il ritardo con cui si sta procedendo all’approvazione del Piano Sanitario Regionale, non permette alle Asp di intervenire in merito. 

 

         <<Il Commissario, al corrente dell’emergenza che vive non solo il nostro presidio, ma anche quello di Sciacca – è il commento dell’assessore alla sanità, Salvatore La Carrubba -  ha dimostrato la propria apertura alla collaborazione per un imminente incremento di qualche unità lavorativa ausiliaria, al fine di tamponare l’emergenza,  ma ha anche espresso la sua amarezza, per aver trovato, all’atto del suo insediamento avvenuto qualche anno fa,  una situazione molto difficile, dovuta al mancato espletamento delle procedure concorsuali per l’assunzione  personale a tempo indeterminato che avrebbe garantito una efficace e continuativa assistenza sanitaria.   Il commissario si è dunque  trovato a dover bandire concorsi che la Regione ha bloccato e a  dover di conseguenza, contrattualizzare il personale necessario a tempo determinato. Questo ha causato un incremento di quel capitolo di spesa che oggi l’Assessorato alla Sanità ha tagliato”.

 

         Oltre all’argomento di cui sopra – aggiunge l’assessore Marotta – abbiamo chiesto al Commissario la fornitura di barelle e di  un lettino da travaglio, e di valutare, facendo seguito alla nostra richiesta scritta del 30 aprile scorso,  la possibilità di ridurre il canone di locazione dei locali di via Santa Maria, oggi sede dell’Inps e di proprietà dell’Asp, per scongiurare qualunque ipotesi di trasferimento degli uffici suddetti>>.  

 

 

2)SARA’ POTENZIATO IL SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA NELLE SCUOLE CITTADINE

 

        

         Su input del baby Consiglio Comunale  che, all’unanimità, ha approvato un’apposita mozione, l’Amministrazione comunale, tramite il vice sindaco Angelo Cambiano,  si è impegnata ad avviare le procedure per fornire gli edifici scolastici cittadini di cassonetti destinati alla raccolta della differenziata.

 

         E’ questo il risultato più immediato raggiunto al termine dei lavori della seduta del Consiglio comunale Baby, presieduto da Alberto Nicastro, tenutasi questa mattina press la sala consiliare del Palazzo di Città, con la presenza di 13 dei 30 Baby consiglieri in carica, nonostante la giornata di vacanza degli studenti.

 

         Alla seduta presieduta dal Presidente del civico consesso, Saverio Platamone, ed a trattati dal cons. Giuseppe Giarratana, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale, hanno partecipato il vice sindaco, Angelo Cambiano e l’assessore al turismo, Massimo Licata D’Andrea.

 

         Nel corso della riunione, tenutasi in secondo appello, i rappresentanti del Baby Consiglio hanno posto l’accento su diverse tematiche quali il recupero del centro storico, la realizzazione di piste ciclabili, l’installazione di cartellonistica turistica, l’organizzazione di manifestazioni turistico – culturali, l’avvio di attività e momenti di svago per soggetti diversamente abili, ed altri argomenti sia di carattere generali, sia inerenti il mondo della scuola.

   

3)INIZIATA OGGI LA PULIZIA DELLE

 SPIAGGE LICATESI

 

        

         Questa mattina hanno avuto inizio i lavori di pulizia straordinaria delle spiagge del litorale licatese,  predisposti dall’Amministrazione comunale intervenendo direttamente,  in sostituzione dell’Amministrazione Provinciale, ente al quale competono per legge.

 

         Ne dà notizia l’assessore comunale ai lavori pubblici e demanio, Chiara Cosentino.

 

         <<Stamani, a seguito del ritiro del N.O: presso il dipartimento demanio dell’Assessorato regionale al Territorio ed Ambiente,  – sono le parole dell’assessore – la ditta La Rocca costruzioni, incaricata dei lavori   ha dato inizio agli stessi cominciando ad operare presso la spiaggia di Mollarella, con proprio uomini e mezzi, per poi proseguire nelle altre località dove sarà possibile accedere con i mezzi. Si prevede che entro la fine di maggio i lavori saranno completati>>.

 

         L’onere per l’esecuzione della pulizia straordinaria delle spiagge licatesi, è stato fissato in 30.000,00 (trentamila) euro, pari, secondo quanto ufficialmente comunicato dal Commissario Straordinario, dottor Benito Infurnari,  a quella prevista nel redigendo bilancio 2014 della Provincia Regionale di Agrigento,  per poter effettuare, in compartecipazione con il Comune, gli interventi necessari al risanamento dei luoghi, ma senza alcun indicazione del termine entro il quale tale intervento potrà essere realizzato.

        

         Da ciò la decisione dell’Amministrazione comunale, resa di pubblico domino dal vice sindaco Angelo Cambiano, di anticipare la somma in modo da accelerare i tempi e  consentire il regolare avvio della stagione balenare, almeno per quanto concerne l’aspetto igienico – sanitario del litorale.

 

 

 

 

[ Dai la tua opinione su questo argomento ]

 

 

 

invia l'articolo via email

versione stampabile

proponi un tuo articolo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

>> tutti gli eventi

 

 

 

iscriviti per essere aggiornato
con IlLicatese.it

 

 

 

 

 

 

 

 

IlLicatese.it - Il portale dei cittadini di Licata
Blog informativo gestito in via indipendente da volontari e gruppi di associazioni nell'area licatese