progetto | avvertenze | scrivici | primapagina | forum dei cittadini | rss |

IlLicatese.it - informazione e approfondimento per Licata

merc, 14 novembre


 
>> ricerca avanzata
cerca:

 


-Opera lirica madame Butte..
-BLS2..
-BLS4..

>> tutti i video

 

 

 

l'hosting web fornito da

Aruba.it

 

il progetto 

avvertenze 

collabora con noi 

scrivici 

primapagina 

rss 

archivio/cerca 

forum dei cittadini 

pubblicità 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
notizie locali >> articolo

invia stampa

Nuovo piano sanitario e ospedale di Licata

di La Redazione, 13.06.2014

 


 

         Dell’ospedale San Giacomo d’Altopasso di Licata si è anche parlato, tra gli altri, in occasione della conferenza dei sindaci della provincia di Agrigento, tenutosi a Palermo, presso l’Assessorato Regionale alla Sanità, per la valutazione del nuovo piano sanitario regionale che, a breve, verrà sottoposto all’approvazione del Ministero della Sanità.

 

         A difendere le sorti del nosocomio licatese l’assessore al ramo, Salvatore La Carrubba, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale, il Commissario e il dirigente dell’Asp  di Agrigento, Messina e Cassarà,  che hanno avuto modo di confrontarsi con il direttore generale  Murè e dal dirigente Sammartano.

 

         L’assessore La Carrubba, al ritorno da Palermo così fa il punto di quanto accaduto e appreso a Palermo  a seguito delle notizie richieste e riscontrate:

 

         <<Il primo degli argomenti su cui ci siamo soffermati è quello al mantenimento del punto nascite. In sede di incontro si sono state confermate le notizie secondo le quali ogni decisioni finale è rinviata a fine anno quando sarà fatta la stima del numero delle nascite registrate al San Giacomo d’Altopasso.

 

         Per quanto concerne i posti letto, abbiamo appreso che il numero è stato elevato sino a 150, cosa, questa che ci rassicura sulle sorti future del nostro nosocomio anche se, evidentemente, ci sono delle problematiche da attenzionare con costanza e superare, al fine di garantire un servizio sanitario migliore.

 

         Ci siamo, quindi,  occupati del Pronto Soccorso. Dalle notizie in nostro possesso risultava essere classificato come unità semplice, cioè a dire unità senza primario, ma dal dibattito è emerso che il Ps resta unità  complessa.

 

         I dirigenti dell’assessorato ci ha assicurato l’impegno ad elevare da 6 a 8 il numero dei posti letto nel reparto di cardiologia.  E anche questa mi sembra un’ottima notizia.

         In merito alla problematica carenza dell’organico in seno all’ospedale di Licata e delle altre strutture indicate nel piano, i dirigenti dell’assessorato hanno preannunciato all’’assemblea dei sindaci che a giorni emaneranno una circolare per concedere una deroga a tutti i contratti scaduti o in scadenza al fine di sopperire temporaneamente, alle carenze lamentate. L’approvazione definitiva del piano consentirà l’apertura dei concorsi, che sono bloccati da oltre dieci anni,  nel settore sanitario.

 

         Infine, - conclude l’assessore La Carrubba – il nuovo Piano Sanitario Regionale, per quanto concerne la suddivisione dei reparti all’interno del San Giacomo d’Altopasso risulta così composta:

unità complesse: cardiologia, chirurgia generale, medicina, ortopedia, pronto soccorso, ginecologia e fisiatria;

unità semplici: pediatria, otorinolaringoiatria, terapia intensiva e reparto di lungodegenti.

Saranno confermati, inoltre, i servizi di farmacia, laboratorio analisi, risonanza magnetica, Tac, radiografia>>.   

 

 

 

 

 

[ Dai la tua opinione su questo argomento ]

 

 

 

invia l'articolo via email

versione stampabile

proponi un tuo articolo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

>> tutti gli eventi

 

 

 

iscriviti per essere aggiornato
con IlLicatese.it

 

 

 

 

 

 

 

 

IlLicatese.it - Il portale dei cittadini di Licata
Blog informativo gestito in via indipendente da volontari e gruppi di associazioni nell'area licatese