progetto | avvertenze | scrivici | primapagina | forum dei cittadini | rss |

IlLicatese.it - informazione e approfondimento per Licata

gio, 15 novembre


 
>> ricerca avanzata
cerca:

 


-Opera lirica madame Butte..
-BLS2..
-BLS4..

>> tutti i video

 

 

 

l'hosting web fornito da

Aruba.it

 

il progetto 

avvertenze 

collabora con noi 

scrivici 

primapagina 

rss 

archivio/cerca 

forum dei cittadini 

pubblicità 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
notizie locali >> articolo

invia stampa

Il comune informa

di Francesco Morello, 02.02.2015

 

IL  COMMISSARIO STRAORDINARIO BRANDARA  TRA GLI STUDENTI IN  MARCIA CONTRO  LA VIOLENZA

 

 

                        <<La violenza è l’ultima risorsa degli incapaci>>.

                        E’ con questa frase di Isaac Asimov, che il Commissario Straordinario Maria Grazia Brandara, ha voluto motivare la sua partecipazione alla Marcia contro la Violenza, organizzata dagli studenti degli istituti  superiori cittadini, tenutasi stamattina in città.

                        <<Non potevo non aderire a questa iniziativa alla quale ho voluto personalmente partecipare per assicurare  ai giovani studenti, che hanno voluto fare sentire la loro voce contro ogni forma di violenza e di discriminazione,  il sostegno incondizionato, delle istituzioni locali ad una iniziativa che va elogiata perché ci induce a riflettere sul difficile momento che sta attraversando la nostra società, in generale, e quella licatese in particolare, ancora scossa, tra l’altro, dal ritrovamento del giovane massacrato  il cui copro, si teme, sembra appartenere al giovane fabbro scomparso proprio un mese orsono. Da ciò – prosegue il Commissario Straordinario – la mia decisione di una venuta lampo a Licata, per poi ripartire alla volta di Agrigento per partecipare ad un incontro in Prefettura. La mia presenza a questa manifestazione ha voluto anche significare l’invio di un messaggio a tutte le forze sane della città, ed ai giovani in particolare, per dare vita ad un percorso di ricostruzione del pensiero che abbia come scopo quello di ridare piena dignità e benessere  all’uomo,  in quanto tale, ed alla vita in generale, pur consapevole del fatto che quello che stiamo attraversando è un momento particolarmente difficile anche dal punto di vista economico, oltre che sociale e morale>>.

           

SOLIDARIETA’ DELLA CITTA’ DI  LICATA AL COMANDANTE DELLA CAPITANERIA DI PORTO DI PORTO EMPEDOCLE

 

 

                        Attraverso le sue massime istituzioni municipali, il Commissario Straordinario, Maria Grazia Brandara, e il Presidente del Consiglio comunale, Saverio Platamone,. la città di Licata scende ufficialmente in piazza per condannare l’aggressione subita dal Comandante della Capitaneria di Porto di Porto Empedocle, capitano di Fregata Massimo De Marco, ad opera di familiari amici e colleghi di due pescatori ai quali poco prima gli uomini della Capitaneria avevano contestato delle irregolarità.

                        <<Quando stamani ho guardato i giornali ed ho visto la notizia relativa all’aggressione subita dal Comandante della Capitaneria di Proto di Porto Empedocle, i cui uomini hanno avuto il “solo torto di contestare” delle irregolarità a uomini della locale marineria, sono rimasta letteralmente basita – dichiara il Commissario Straordinario del Comune  Maria Grazia Brandara – Mai, a mia memoria si era arrivato a tanto. E ciò oltre che accrescere ulteriormente la nostra preoccupazione di gestori della cosa pubblica e ci induce a condannare il gravissimo episodio. Una decisione delle autorità si può non condividere, contestare, ma con i mezzi previsti dalla legge, mai con la violenza. Al Comandante De Marco, e a tutti i suoi uomini, va la mia personale solidarietà e quello della città di Licata che al momento mi onoro di rappresentare>>.

                        Anche il Presidente del Consiglio comunale, Saverio Platamone, dopo avere espresso vicinanza e sostegno al Comandante della Capitaneria di Porto di Porto Empedocle e l’augurio di una completa ristabilizzazione fisica, condanna <<il gravissimo episodio avvenuto all’interno degli Uffici della Capitaneria di Porto, segnale sempre più evidente di una crescente forma di disagio sociale che, seriamente, rischia, di compromettere il mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica>>.

             

 

 

 

[ Dai la tua opinione su questo argomento ]

 

 

 

invia l'articolo via email

versione stampabile

proponi un tuo articolo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

>> tutti gli eventi

 

 

 

iscriviti per essere aggiornato
con IlLicatese.it

 

 

 

 

 

 

 

 

IlLicatese.it - Il portale dei cittadini di Licata
Blog informativo gestito in via indipendente da volontari e gruppi di associazioni nell'area licatese