progetto | avvertenze | scrivici | primapagina | forum dei cittadini | rss |

IlLicatese.it - informazione e approfondimento per Licata

merc, 14 novembre


 
>> ricerca avanzata
cerca:

 


-Opera lirica madame Butte..
-BLS2..
-BLS4..

>> tutti i video

 

 

 

l'hosting web fornito da

Aruba.it

 

il progetto 

avvertenze 

collabora con noi 

scrivici 

primapagina 

rss 

archivio/cerca 

forum dei cittadini 

pubblicità 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
approfondimenti >> articolo

invia stampa

Manifestazione 7 marzo ad Agrigento:Acqua Pubblica

di Agostino Licata, 27.02.2015

 

Oggetto: manifestazione del 7 marzo ad Agrigento per la riaffermazione del Referendum Popolare del 2011 per la Gestione Pubblica dell'Acqua.

Si Allega Locandina.E' gradita la prenotazione.

Gentili Signore e Signori,

Lo scrivente Comitato si ê fatto promotore insieme agli altri Comitati di fare una manifestazione che tenda a riaffennare ii diritto della Gestione Pubblica dell'Acqua come da Referendum Popolare del 2011.

Giã tulle le Amminisitrazioni Conninali della Provincia di Agrigento. Sindacati, Forze Politiche, Comitati e Associazioni si sono giã manifestate per riaffermare tale dintto e per questo si è creato un vasto movimento di opinione di consenso sul problem a.

Ora è anivato ii momento di mettere in pratica tutto ciô dimostrato e quindi siete tutti invitati ad essere presenti in massa ad Agrigento per fare sentire la nostra voce democratic amente per riaffermare il diritto conquistato.

L'OnIle Brandara ha messo ha disposizione un autobus per tutti coloro i quali vorranno aderire alla Manifestazione e per questo La ringraziamo.

La precedenza all'accesso all'autobus sara dato in ordine agli studenti, alle donne e agli anziani.

Se non ci saranno altri posti disponibili i cittadini sono pregati di mettere a disposizione le loro auto.

Proponiamo che:

1;) ii Sig. Presidente delConsiglio Comunale convochi a proposito un Consiglio Comunale ad Agrigento.

2) I Dirigenti Scolastici e tutte le Organizzazioni citate convochino una propria rappresentanza ad Agrigento.

Ringraziamo vivamente Sin da ora tutti coloro i quali vonanno aderire all' iniziativa.

Licata. 25 febbraio 2015

Ii Presidente (Anonio Lo Monaco)                         Ii segretario (Agostino Licata)

Cell.32957 16790                                                      Cell.3687756299



II servizio idrico in provincia di Agrigento (cosI come in tutta la Sicilia), è affidato a gestori privati nonostante I'esito del Referendum del 2011. La gestione fu assegnata nel 2007 alla società. privata "Girgenti Acque SpA" in circostanze piuttosto anomale, tant'è che la suddetta società fu I'unica a presentarsi alla gara d'appalto. II bando di aggiudicazione iniziale era di 30 milioni di euro e dopo due aste andate deserte e stato aggiudicato con soli 5 milioni di euro.

L'anomalia continua già. nel 2007, quando 17 del 43 comuni agrigentini decisero di non consegnare le reti idriche riducendo ii numero di Comuni che presero parte, di fatto, aII'A.T.O. idrico di Agrigento. Questi comuni, definiti all'epoca "ribelli", nonostante la Regione avesse sanato la loro situazione attraverso una legge ad hoc (L.R. 2/2013), oggi si trovano ad essere diffidati alla consegnare le reti, sulla base dello "Sblocca Italia" con il quale il Governo Nazionale sembra non voler tenere minimamente in conto l'autonomia siciliana in materia di gestione delle acque.

La gestione della Girgenti Acque oltre ad essere onerosa, frutto di tariffe esose deliberate nel tempo dall'ATO idrico (organismo col compito di controllare il gestore ed essere nello stesso tempo il garante del cittadini) ha mostrato, e continua a farlo, numerose inadempienze legate alla mancata depurazione delle acque, alla mancanza di regolarita nella distribuzione (nonostante la G.A. si fosse impegnata a garantire il servizio 24 ore su 24, ad oggi la maggior parte dei cittadini agrigentini riceve l'acqua 2-3 volte a settimana), agli interventi inesistenti per ridurre le perdite della rete di distribuzione (ancora oggi superiori al 50%).

Bisogna inoltre considerare la situazione economica-finanziaria del gestore che non gli permette di sostenere il peso e l'impegno di 27 comuni (figurarsi se tutti i comuni avessero ceduto le reti) e i conflitti interni con i soci minoritari che in piL' occasioni hanno contestato i bilanci fino al punto di ricorrere alla Procura.

Nel corso degli anni, in varl comuni agrigentini sono sorti del comitati civici per protestare contro le vessazioni e le inadempienze della societã G.A. Quest'ultimi, circa un anno fa, hanno deciso unirsi nella battaglia comune, dando vita al "Comitato Intercomunale per la Gestione Pubblica dell'Acqua" (Inter.Co.PA.). II Comitato è stato costituito per chiedere la risoluzione anticipata del contratto con la G.A. per le gravi inadempienze del gestore, e perché l'acqua torni ad essere gestita pubblicamente, come sancito anche dal Referendum del 2011.

Subito dopo la costituzione, l'lnter.Co.PA è riuscito ad aprire un tavolo tecnico col Commissario Straordinario dell'ATO idrico (ente in liquidazione), Dott. Infurnari, e con alcuni del Sindaci del Comuni attualmente sotto la gestione GA., che condividevano l'obiettivo (realmente o per mera propaganda).

Tuttavia i Sindaci, anziché proseguire per la strada segnata da lnter.Co.PA., owero la risoluzione anticipata per inadempienze, che eviterebbe oneri aggiuntivi a carico del comuni e quindi del cittadini, hanno preferito intraprendere la strada del recesso del contratto, facendo leva sull'illegittimitã. dell'ATO idrico, in quanto "mal costituito", per via del 17 comuni "ribelli" che non consegnarono le reti a suo tempo.

II 19 Pebbraio ventuno Comuni, attraverso atti d'indirizzo politici-amministrativi del Consigli Comunali, hanno deliberato la "revoca della gestione delle reti idriche esprimendo la volontd di uscire dall'Ato idrico provinciale chiedendone nel contempo la restituzione delle quote sociali".

 

 

 

[ Dai la tua opinione su questo argomento ]

 

 

 

invia l'articolo via email

versione stampabile

proponi un tuo articolo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

>> tutti gli eventi

 

 

 

iscriviti per essere aggiornato
con IlLicatese.it

 

 

 

 

 

 

 

 

IlLicatese.it - Il portale dei cittadini di Licata
Blog informativo gestito in via indipendente da volontari e gruppi di associazioni nell'area licatese