progetto | avvertenze | scrivici | primapagina | forum dei cittadini | rss |

IlLicatese.it - informazione e approfondimento per Licata

gio, 15 novembre


 
>> ricerca avanzata
cerca:

 


-Opera lirica madame Butte..
-BLS2..
-BLS4..

>> tutti i video

 

 

 

l'hosting web fornito da

Aruba.it

 

il progetto 

avvertenze 

collabora con noi 

scrivici 

primapagina 

rss 

archivio/cerca 

forum dei cittadini 

pubblicità 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
notizie locali >> articolo

invia stampa

Il comune informa

di Francesco Morello, 04.03.2015

 


OSPEDALE: LICATA CHIEDE L’ISTTIUZIONE DI UN TAVOLO TECNICO ALLA REGIONE E INVITA IL MINISTRO LORENZIN

 

           

            In attesa delle decisioni che saranno adottate dal Consiglio comunale nella seduta del 6 marzo prossimo, il Commissario Straordinario, Maria Grazia Brandara, ed i componenti della Commissione consiliare Sanità, riunitisi nel primo pomeriggio di oggi, hanno già individuato le prime iniziative da avviare a tamburo battente, non solo per cercare di bloccare la chiusura del punto nascita, ma per fare anche un’analisi dell’attuale situazione e delle prospettive future del San Giacomo d’Altopasso.

            Per la commissione sanità, all’incontro hanno partecipato il presidente Giuseppe Bonfissuto, e i componenti Violetta Callea, Vincenzo Callea e Giacomo Burgio.

            La prima delle due iniziative già individuate riguarda la richiesta all’Assessore regionale alla sanità, Lucia Borsellino,  di istituire un tavolo tecnico per discutere del futuro dell’ospedale di Licata , con la presenza del direttore generale dell’Asp 1 di Agrigento e del direttore sanitario del nosocomio licatese.   

            La seconda iniziativa, su proposta avanzata dal cons. Violetta Callea, concerne la richiesta di una  proroga del mantenimento del punto nascite almeno fino a quando saranno completamente messe in sicurezza tutte le strade di collegamento con i nosocomi più vicini. A tal proposito il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin verrà formalmente invitata a venire a Licata per rendersi effettivamente conto della marginalità geografica in cui si trova la nostra città; e, nel caso in cui la stessa fosse impossibilitata a venire a Licata per impegni istituzionali, c’è la disponibilità ad andare a Roma supportati da un dossier che dimostri la situazione di isolamento e di pericolo che quotidianamente si vive  sulle nostre strade.

            Nel corso della riunione  è emersa anche la necessità della  richiesta di  una deroga  alla chiusura del punto nascita,  giustificato dal fatto che esistono due condizioni oggettive e cioè l’isolamento geografico e il trend assolutamente positivo del 2014 rispetto all’anno precedente, che fa inevitabilmente prevedere ulteriore incremento delle nascite nel medio periodo.

            Inoltre, considerato che nel corso di un incontro tenutosi il 27 gennaio scorso presso la sede dell’Asp, il direttore generale Salvatore Ficarra aveva assicurato che entro febbraio 2015 sarebbero stati inaugurati i nuovi locali destinati all’unità operativa complessa di riabilitazione lungodegenza, e l’arrivo di un’ulteriore unità medica nel reparto di chirurgia, per elevarlo da 4 a 5 unità,   e presso atto che ad oggi il neo reparto non è stato ancora aperto e che il numero dei medici in chirurgia si è ridotto a tre, il Commissario e i componenti della Commissione si interrogano e si chiedono quale sia il futuro reale del San Giacomo d’Altopasso, dopo che lo stesso è stato già fortemente depauperato di reparti importanti quali otorino laringoiatria e chirurgia vascolare, mentre, ad esempio, altri reparti, tra i quali quello  di cardiologia, che ha sempre rappresentato un fiore all’occhiello del nostro nosocomio,  andrebbe potenziato.  

            <<Preso atto  di quanto è emerso nel corso della riunione odierna con i componenti della Commissione consiliare sanità – dichiara il commissario straordinario Maria Grazia Brandara – è  corretto dare il giusto riconoscimento a quanti, istituzioni, associazioni, liberi cittadini, nel corso degli anni si sono impegnati per la difesa del punto nascita e, pertanto non va escluso, qualora non dovessimo avere riscontri positivi, l’organizzazione di un grande evento di protesta per rivendicare il diritto a nascere a Licata e alla salute in generale, così come espressamente previsto dalla Carta costituzionale italiana>>.

 


GARA FORNITURA MATERIALE DI CONSUMO PER IMPIANTI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE

 

           

            Il dipartimento lavori pubblici che all’Albo Pretorio online del Comune, sono stati pubblicati il bando e il disciplinare di gara per l’appalto, mediante procedura aperta, della fornitura di materiale di consumo per gli impianti di pubblica illuminazione.

 

            L’importo a base d’asta è di €  29.662,67.

 

            Il termine di scadenza per la presentazione delle offerte è stato fissato per le ore 9,00 del 10 marzo 2015.


AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI PORZIONI DI SUOLO PUBBLICO

 

           

            Il delegato delle funzioni dirigenziali dell’ufficio patrimonio del comunale, Maurizio Falzone,  mediante pubblico avviso, porta a conoscenza degli interessati che l’Amministrazione comunale, intende dare in concessione, a titolo oneroso, porzioni di suolo pubblico derivanti dall’ex strada comunale Licata- Pisciotto.

 

            Le porzioni ricadenti su arenile potranno essere concesse unicamente per finalità connesse alla fruizione del mare e non utilizzabili per il transito di veicoli.

 

            L’avviso prevede anche un diritto di prelazione a favore di coloro che risultano essere proprietari di aree, lotti, stabilimenti balneari o titolari di concessione demaniale contigua alla porzione richiesta.

 

            Le istanze dovranno essere presentate entro e non oltre il 23 marzo del corrente anno.

 

            Nel caso in cui una stessa porzione dovesse essere richiesta da più istanti, l’ufficio darà avvio alla procedura negoziata e, previa valutazione della documentazione a corredo dell’istanza, accetterà l’offerta più vantaggiosa per l’ente.

 

            Alla domanda di partecipazione all’avviso gli  interessati dovranno allegare copia dello stralcio planimetrico con indicata la porzione di area per la quale fanno richiesta.


EMERGENZA SICUREZZA A LICATA

IL COMMISSARIO BRANDARA HA INCONTRATO

IL PREFETTO

 

           

            A seguito dei sempre più numerosi e gravi casi di criminalità che hanno caratterizzato la vita cittadina, non ultimi un atto intimidatorio ai danni di un imprenditore, l’aggressione di due coniugi all’interno della propria abitazione di via Salso, l’aumento di furti sia in centro che nelle zone di villeggiatura, il Commissario Straordinario, Maria Grazia Brandara ha chiesto, ed ottenuto, un incontro con il Prefetto Nicola Diomede per parlare della situazione sopra evidenziata.

 

            L’incontro si è tenuto stamani ad Agrigento presso la  Prefettura dove l’on. Brandara è stata ricevuta dal Prefetto.

 

<<Al Prefetto, che ringrazio per la immediata disponibilità dimostrata nei nostri confronti - spiega il Commissario Brandara – ho illustrato lo stato di grave preoccupazione vissuta dai nostri concittadini a causa delle precarie situazioni di sicurezza registrate all’interno del nostro territorio comunale.  Il dottor Diomede, sentite le nostre ragioni, ha promesso che, a breve, alla mia presenza, indirà una riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza, in modo da approfondire la problematica ed individuare i provvedimenti da adottare al fine di dare porre fine  al crescente fenomeno di criminalità e di illegalità,  che tanta preoccupazione sta generando nella società civile licatese e tra i tantissimi laboriosi ed onesti cittadini di questa splendida città. Pertanto, adesso restiamo in attesa di conoscere la data della suddetta riunione del  Comitato che, sono certo, quanto prima conosceremo>>.

 

 

 

CONVOCAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

 IN SEDUTA URGENTE

 

           

            Si comunica che il Consiglio comunale è stato convocato in seduta urgente per venerdì, 6 marzo 2015, alle ore 17,00, presso la sala consiliare del Palazzo di Città.

 

            Tre i punti posti all’ordine del giorno, il secondo dei quali è stato espressamente chiesto da dieci consiglieri comunali con lettera del 27 febbraio u.s.

 

            I tre argomenti stabiliti dal Presidente del civico consesso, Saverio Platamone,  sono:

 

1)      Nomina scrutatori e verifica estremi di necessità e di urgenza della seduta;

2)      Chiusura Punto Nascite Ospedale San Giacomo D'Altopasso di Licata;

3)      Approvazione Ordine del Giorno relativo a: "Richiesta all’ANAS di interventi urgenti per il miglioramento della S.S. 115  tratto Agrigento - Palma di Montechiaro- Licata- Gela-Ragusa  e della S.S. 123".

 

 

 

PRIMO INTERVENTO DEL PREFETTO PER LA SICUREZZA DI LICATA

 

           

            In attesa di stabilire l giorno dell’incontro del Comitato Provinciale per la sicurezza e l’ordine pubblico, il Prefetto di Agrigento, Nicola Diomede, in risposta al grido di allarme lanciatogli ieri dal Commissario Straordinario del nostro Comune, Maria Grazia Brandara, ha già dato una prima risposta concreta.

 

            <<Da subito, infatti – spiega il Commissario Straordinario – sarà potenziato il contingente della squadra anticrimine della Polizia di Stato, in modo da incrementare l’attività di prevenzione e di controllo del territorio ed in attesa delle decisioni che adotterà successivamente il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Assicurazioni in tal senso mi sono state date oggi dallo stesso dottor Diomede, che sicuramente non ha dimenticato i suoi trascorsi alla guida della nostra città unitamente ad altri due ex commissari prefettizi, ed a cui va il riconoscimento della città di Licata per la solerzia con la quale ha risposto al nostro grido d’aiuto. Al dottor Diomede, il mio grazie più sincero e quello di tutta la società civile licatese. Sarà mia cura tenere informati i miei concittadini, passo passo su quelle che saranno le future iniziative che verranno intraprese dal prefetto e dagli organi di polizia, per la tutela del territorio e ridare fiducia alla collettività, a quanti abitualmente vivono a Licata e a quanti vi soggiornano, anche temporaneamente per ragioni varie>>.

 

 

 

 

 

 

[ Dai la tua opinione su questo argomento ]

 

 

 

invia l'articolo via email

versione stampabile

proponi un tuo articolo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

>> tutti gli eventi

 

 

 

iscriviti per essere aggiornato
con IlLicatese.it

 

 

 

 

 

 

 

 

IlLicatese.it - Il portale dei cittadini di Licata
Blog informativo gestito in via indipendente da volontari e gruppi di associazioni nell'area licatese